Etica e Compliance

Etica e Compliance

Modello Organizzativo ex D.Lgs 231/01 e Codice Etico  

Il D.Lgs 231 8 giugno 2001 n. 231 ha introdotto nell'ordinamento italiano un regime di "responsabilità amministrativa, ma accertata nel procedimento penale", a carico delle persone giuridiche per alcuni reati commessi dagli amministratori, dirigenti, dipendenti o collaboratori esterni nell'interesse o a vantaggio della società stessa (tra gli altri, i reati societari e i reati contro la Pubblica Amministrazione). 

Sopra Steria Group, al fine di assicurare le condizioni di correttezza e trasparenza richieste dal decreto, ha introdotto un proprio modello di organizzazione, gestione e controllo, che detta le regole da seguire e prevede procedure che devono essere rispettate da tutto il personale del gruppo e dagli altri soggetti con cui il gruppo interagisce (clienti, fornitori, collaboratori e partner, per esempio). 

Questo modello fornisce a Sopra Steria Group un efficace sistema organizzativo e di gestione, idoneo a individuare e a prevenire il rischio. L'adozione del modello ha comportato la nomina di uno specifico organismo di vigilanza deputato a verificare l'effettività del modello e la sua adeguatezza, nonché a curarne l'aggiornamento. 


Costituisce parte integrante del suddetto modello organizzativo il codice etico, aggiornato in considerazione delle prescrizioni dello stesso decreto e che ha l'obiettivo di definire i principi etici fondamentali e le norme comportamentali da rispettare, creando i presupposti idonei a garantire che l'attività di Sopra Steria Group sia ispirata ai principi di correttezza e trasparenza. 

Conformità

L'azione di Sopra Steria Group rientra nel quadro di forti principi etici per agire nel rispetto di tutte le linee guida che ne regolano l'attività. Questo impegno costituisce la base della fiducia tra l'azienda e i suoi stakeholder. 

Il Gruppo è firmatario del United Nations Global Compact (livello Advanced) e rispetta i principi e i diritti fondamentali della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo delle Nazioni Unite e della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea. 

Il sistema di Compliance del Gruppo si fonda anche su una base comune di regole e procedure. 

Sopra Steria Group ha implementato un programma di prevenzione e contrasto della corruzione e del traffico d'influenza in tutte le sue entità, che si basa su: 

  • L'impegno della Direzione Generale a richiamare l'importanza della prevenzione e la politica di tolleranza zero nei confronti della corruzione. 
  • Una governance trasversale guidata dal Controllo Interno e Gestione Rischi, che si avvale di una rete di Preposti al Controllo Interno che si occupano di Compliance e gestione dei rischi in ciascuna entità. 
  • Un codice di condotta per la prevenzione della corruzione, illustrato con esempi concreti e pubblicato in 10 lingue, che copre tutte le entità del Gruppo. 
  • Un percorso formativo costituito da un corso erogato in modalità e-learning per la sensibilizzazione di tutti i dipendenti e da una formazione frontale per le popolazioni considerate più esposte al rischio di corruzione. 
  • Procedure e controlli rafforzati durante tutto il programma. 
  • Un sistema di segnalazione di condotte illecite (Whistleblowing), accessibile a tutte le parti interessate, attraverso un indirizzo e-mail dedicato e gestito da apposita struttura: ethics.italy@soprasteria.com. 
  • La sicurezza, l'integrità e la riservatezza dei dati e l'identità del Whistleblower sono assicurate. Per essere considerato un Whistleblower, si deve aver avuto conoscenza personale della situazione, essere in buona fede e agire altruisticamente. Il Whistleblower gode di protezione legale.