per costruire il mondo di domani

Emergenza Climatica


Sopra Steria al fianco dei governi per costruire il mondo di domani 

Come parte attiva del Patto Mondiale delle Nazioni Unite, Sopra Steria si impegna da anni per mantenere una politica di responsabilità sociale, climatica e societaria che vada in favore di un modello di impresa più sostenibile. La causa ambientale smuove cittadini, associazioni e istituzioni e, per questo, anche le imprese sono chiamate a svolgere un ruolo di primaria importanza per contribuire alla lotta contro il cambiamento climatico. 

L’emergenza sanitaria Covid-19 ha cambiato il mondo in cui viviamo, incidendo sulle supply chain, aumentando le disuguaglianze e riducendo gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Allo stesso tempo, permangono i problemi legati alla lotta contro il riscaldamento globale, con conseguenze che saranno irreversibili.

Al centro del dibattito, il Gruppo pone la sfida green: Sopra Steria crede fermamente di non poter costruire il mondo di domani senza tener conto dell'emergenza climatica globale e per questo, nel 2017, Sopra Steria è stata la prima società di servizi tecnologici a raggiungere obiettivi a lungo termine riguardanti la riduzione delle emissioni, coprendo tutte le sue attività a livello mondiale e allineandole con una traiettoria di 2° C, convalidata dalla Science Based Targets initiative (SBTi).

Un’azione collettiva per un pianeta più digitale e responsabile

Le sfide tecnologiche hanno, oggi, valenza societaria e ambientale e gli attori che promuovono il mondo digital sono chiamati a contribuire alla costruzione di una società più inclusiva e solidale, affrontando in prima persona le sfide poste dal cambiamento climatico e preservando l’ambiente circostante. Per fare emergere soluzioni digitali responsabili che vadano a vantaggio del bene comune e del pianeta, Sopra Steria porta avanti da anni delle azioni concrete in collaborazione con i propri clienti, collaboratori, partner e fornitori.

La sobrietà digitale, un uso responsabile dell’intelligenza artificiale, le fonti di energia rinnovabile, i nuovi modelli di mobilità sostenibile o, ancora, l’ottimizzazione delle reti di distribuzione sono tematiche care al Gruppo nonché piste che possono contribuire all’ideazione di soluzioni innovative a supporto dell’intera rete sociale.

Un impegno ambizioso per ridurre le emissioni di gas serra

Sopra Steria ha risposto all’appello delle Nazioni Unite che vede le imprese impegnate nell’aumentare i propri sforzi nella lotta contro il cambiamento climatico, allineando i propri obiettivi di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra per limitare l’avanzata del riscaldamento globale a 1,5 °C, un obiettivo calcolato su base scientifica e convalidato dalla Science Based Targets initiative (SBTi).

Il Gruppo si impegna, inoltre, a fare in modo che anche i propri fornitori – che rappresentano almeno il 70% della produzione di gas a effetto serra all’interno della catena di approvvigionamento di Sopra Steria – riducano le proprie emissioni. Così, il Gruppo punta ad arrivare entro il 2025 a un abbattimento pari al 90% dei gas serra legati ai propri fornitori.

La SBTi ha come obiettivo quello di limitare l'aumento del riscaldamento globale chiedendo ai governi di dare priorità a una transizione più rapida ed equa. L’impegno governativo è essenziale, infatti, per raggiungere emissioni zero ben prima del 2050 e per rafforzare la resilienza delle organizzazioni.