ESG

ESG per le banche

 

L’integrazione dei fattori ESG nel settore bancario 

Le tematiche legate agli impatti sociali, all’equità e alla parità di genere, alla governance e ai cambiamenti climatici hanno acquisito sempre più rilevanza in campo economico. Il contributo che il sistema bancario può offrire nel processo di transizione - in particolare verso un’economia sostenibile approcciandosi alla tematica dell’Environmental, social, and corporate governance (ESG) - rappresenta una delle principali sfide per gli istituti di credito. 

La definizione di una roadmap per l’adeguamento 

Sopra Steria propone un approccio progressivo per l’integrazione dei fattori ESG, che prevede un assessment rispetto al framework normativo, finalizzato a valutare il posizionamento di ciascun istituto di credito, la valutazione e il consolidamento delle aree di intervento e la definizione di un relativo piano di adeguamento. 

Un supporto in fase di Gap Analysis 

La European Banking Authority (EBA) ha richiesto, a partire dal 2023, una serie di informazioni in ambito ESG, anche di tipo quantitativo, per ciò che concerne il rischio climatico. Alla luce della peculiarità e della natura di tali informazioni, la maggior parte degli istituti di credito è chiamata a effettuare uno sforzo finalizzato alla raccolta di dati climatici come, per esempio, parametri relativi all’efficienza energetica degli immobili o all’ammontare delle emissioni di un’impresa finanziata. I dati raccolti concorrono, poi, alla valutazione delle modalità di integrazione dell’ESG all’interno dei processi gestionali.  

Sopra Steria supporta i clienti nella fase di Gap Analysis del patrimonio informativo disponibile per effettuare le segnalazioni nell’ambito del Pillar III e nel successivo step di calcolo e raccolta delle informazioni mancanti, servendosi di open data e/o info provider esterni e mediante lo sviluppo di modelli proprietari, in particolare relativi al rischio fisico. 

Un modello proprietario per approcciare il rischio fisico 

Sopra Steria ha sviluppato internamente un modello di valutazione degli immobili posti a garanzia dei finanziamenti al rischio fisico, distinguendo, come richiesto dal Pillar III, tra rischio acuto e rischio cronico. Tramite l’utilizzo di info provider esterni - aggiornati periodicamente - il modello è in grado di fornire una rappresentazione del livello di esposizione di un territorio a tali rischi, come sintesi di un insieme di eventi atmosferici quali, per esempio, terremoti, incendi, frane e scarsità d’acqua. 

Per ciascun evento atmosferico è stato selezionato l’info provider che fornisce un livello di granularità ritenuto adeguato a dare una rappresentazione coerente con il contesto reale. I dati così raccolti sono quindi aggregati dal modello e analizzati in base alla distribuzione statistica per una discriminazione del livello di rischio e per l’individuazione di soglie di allerta. Il modello è parametrico e customizzabile a seconda delle esigenze e del portafoglio creditizio della clientela. 

Per una finanza sostenibile 

Infine, Sopra Steria offre supporto anche sulle tematiche riguardanti la finanza sostenibile. In particolare, le aree di intervento riguardano: 

  • Conformità in itinere al Reg. UE 2088/19 e verifica degli adempimenti formali, ovvero supporto nella pubblicazione della documentazione, aggiornamento dei documenti dell’offerta, riscontro sull’allineamento organizzativo con entrata in vigore delle norme (tra cui la direttiva MiFID), e nuova IDD con conseguente obbligo di riprofilazione. 
  • Analisi dei criteri ESG, un’analisi puntuale del portafoglio investito, con metodologia qualitativa e quantitativa, affiancata da un riscontro oggettivo con criteri di effettiva sostenibilità nonché report riassuntivi probanti del metodo e dei risultati ottenuti. 
  • Allineamento ai 17 SDGs, un’analisi dei singoli obiettivi di sviluppo, riferiti al contesto organizzativo interno, va di pari passo a una verifica organizzativa e strutturale con evidenza di eventuali fenomeni di greenwashing.
  • Analisi delle preferenze ESG dei clienti, si effettua il rilascio di un questionario di profilazione dei clienti, che grazie all’utilizzo di un algoritmo proprietario riporta una valutazione dell’effettiva predisposizione e interesse in merito al tema della sostenibilità.
     

Contatta l'esperto

Gabriele Burroni

Gabriele Burroni

Direttore Mercato Consulenza Servizi Finanziari